» Tiroide e metabolismo, per mangiare correttamente si comincia dalle ricette
 

Tiroide e metabolismo, per mangiare correttamente si comincia dalle ricette

"Tiroide e metabolismo - Le ricette" è il titolo del nuovo libro firmato da Serena Missori, specialista in endocrinologia e diabetologia, insieme ad Alessandro Gelli presidente dell'Accademia delle Scienze Uranus Italia Salute e benessere globale. Il libro in uscita a fine febbraio per edizioni Lswr ha un taglio pratico con un vasto corredo fotografico e si propone di insegnare a mangiare correttamente.

Dott.ssa Missori, di cosa tratta il suo nuovo libro?

È un libro di ricette che nasce per accompagnare le persone che hanno bisogno di trattare i loro problemi di tiroide, di peso e di intestino che stanno già seguendo la Le ricette sono perfette se segui il piano alimentare che è descritto nei libri La Dieta della tiroide, La Dieta della pancia e La Dieta dei Biotipi. O anche chi non sta seguendo nessuna dieta ma vuole ricette pratiche, veloci e che vadano bene per tutti.

Perché un libro di ricette?

Perché quello che ho riscontrato nella pratica clinica e sui social è che la gente che vuole trattare le problematiche di salute, si lamenta di dover preparare piatti differenti dal resto della famiglia o della tavolata di amici. La difficoltà maggiore di chi ha davanti un elenco di alimenti consigliati da un regime alimentare è capire come metterli insieme e combinarli per renderli gustosi. Le diverse preparazioni sono presentate in modo semplice ed efficace per conservare il piacere di mangiare senza sensi di colpa e migliorando il metabolismo e la funzione della tiroide.

Per chi sono adatte le ricette contenute nel libro?

Nel libro ci sono ricette che sono terapeutiche, ma semplici, facili e gustose per aiutare chi ha problemi come: l'ipotiroidismo, l'ipertiroidismo, la tiroidite autoimmune, i noduli tiroidei, la stanchezza, il sovrappeso, la difficoltà a perdere peso, l'iperinsulinemia, il diabete mellito, la dislipidemia, lo spettro autoimmune, la steatosi epatica, l'intolleranza al lattosio, il gonfiore addominale.

Come sono organizzati piatti?

Ogni ricetta è pensata per essere adatta a ciascuna esigenza: ci sono correzioni per ciascuna problematica, affinché ciascuno le possa cucinare per sé e per gli altri, ma che impari anche come poter mangiare fuori senza rinunciare alla socialità. In ogni ricetta si trova: tempo di preparazione, tempo di cottura, per quante persone, ingredienti, procedimento, suggerimenti per chi deve escludere il lattosio o il glutine, o il nichel.

Dal punto di vista grafico è un libro pieno di foto, piacevole da consultare, ma è rigoroso dal punto di vista medico?

Abbiamo voluto dimostrare che è possibile mangiare in modo vario e gustoso, ma sano. Con delle ricette appetitose, che permettono di curarsi, senza accorgersene, senza sentirsi a dieta. Come in altri testi da me scritti sono partita dalla mia esperienza dalla mia quotidianità: sono ricette che uso, che ho sperimentato e fotografato personalmente. Ogni piatto è facile da preparare, in modo veloce e senza stress. In ogni ricetta è presente una legenda dei macronutrienti per aiutarti chi sta seguendo La Dieta della tiroide, La Dieta della pancia, La Dieta dei biotipi: una C indica i carboidrati, F la frutta, V la verdura, G i grassi, P le proteine. Sono in ordine quantitativo: quando la lettera è tra parentesi vuol dire che il macronutriente è presente per circa 1⁄2 del fabbisogno per quel pasto.

Sono 130 ricette, come sono organizzate?

Ci sono ricette per la colazione, il pranzo, poi ci sono condimenti, frullati, snack sani e naturalmente i dolci, buoni ma sani. Non abbiamo dimenticato neppure le ricette della tradizione, come per esempio il castagnaccio. Per ogni ricetta vengono presentate delle varianti - per esempio cambiando un ingrediente o variando il condimento - così che si moltiplicano le possibilità e aumenta la varietà. Infine, i post it che si trovano tra le pagine offrono dei brevi approfondimenti medici e ulteriori consigli.
 
 

fonte:

Farmacista 33

 
 

In evidenza

 
12 gennaio 2021

Vaccini covid, in Molise Farvima recapita ai punti vaccinali. Senza celle frigorifere

Sembrava che almeno con il primo vaccino, Comirnaty di Pfizer-BioNTech, la distribuzione farmaceutica italiana se ne sarebbe rimasta in disparte per le complicazioni legate alla conservazione delle fiale (stoccaggio in celle a -75° per non più di sei mesi, in borse isolanti con ghiaccio secco per massimo 10 giorni, in frigoriferi standard 2-8° per non più di cinque giorni).

Vaccini covid, in Molise Farvima recapita ai punti vaccinali. Senza celle frigorifere
 
14 dicembre 2020

COMUNICATO STAMPA: Fondamenta solide e un progetto per il futuro, SAFAR ABRUZZO SPA investe sulla salvaguardia della Farmacia

Il 7 dicembre, a Napoli, è stata perfezionata l’acquisizione del Ramo d’Azienda della Distribuzione di SAFAR COOPERATIVA da parte di FARVIMA MEDICINALI SPA, a coronamento di un piano industriale di salvataggio destinato a fare da “riferimento” per lungo tempo a livello nazionale.

COMUNICATO STAMPA: Fondamenta solide e un progetto per il futuro, SAFAR ABRUZZO SPA investe sulla salvaguardia della Farmacia
 
05 ottobre 2020

Rientro a scuola, influenze e Covid-19: il parere degli esperti su come affrontarli e su quali farmaci utilizzare in sicurezza

È Covid o influenza? Questo il timore più diffuso tra gli italiani con l’avvicinarsi della stagione influenzale. Nonostante i due virus siano diversi, i sintomi che caratterizzano l’influenza stagionale e il Sar-Cov-2 sono molto simili: febbre, tosse secca, vomito, diarrea.

Rientro a scuola, influenze e Covid-19: il parere degli esperti su come affrontarli e su quali farmaci utilizzare in sicurezza